de fr it

KarlMeuli

16.9.1891 Märstetten, 1.5.1968 Basilea, rif., di Nufenen. Figlio di Johann Lorenz, medico, e di Bertha Hilty. Celibe. Dopo gli studi di greco, latino, sanscrito e archeologia a Monaco, Berlino e Basilea (dal 1911) e il dottorato (1920), fu docente al liceo umanistico di Basilea (1919-57). Conseguita l'abilitazione (1926), divenne professore straordinario (1933) e poi ordinario (1942-60) di scienze dell'antichità classica, con particolare attenzione all'etnografia antica. Nelle sue ricerche mise in relazione filologia, folclore, etnologia, archeologia, Preistoria, storia delle religioni e psicologia. Partendo da elementi concreti, dall'esatta analisi testuale e dalla precisa osservazione di monumenti, costumi, atti rituali e celebrazioni culturali cercò di ricostruire, servendosi di paralleli etologici, le loro trasformazioni funzionali attraverso le diverse fasi culturali, tentando di avvicinarsi il più possibile al loro senso originale. Tra le sue opere principali figurano Schweizer Masken (1943), Herkunft und Wesen der Fabel (1954) e Das Weinen als Sitte (1970). Curò inoltre l'edizione completa delle opere di Johann Jakob Bachofen. Riconosciuto intern. per i suoi meriti scientifici, fu membro onorario di otto soc. erudite e delle Acc. di Heidelberg e Oslo. Fu pres. della Soc. sviz. per le tradizioni popolari (1935-43 e 1955-57); durante il suo primo mandato combatté la strumentalizzazione delle tradizioni popolari a scopo razzista.

Riferimenti bibliografici

  • Gesammelte Schriften, a cura di T. Gelzer, 2 voll., 1975
  • Fondo presso UBB
  • F. Jung, K. Meuli, 1976
  • F. Graf (a cura di), Klassische Antike und neue Wege der Kulturwissenschaft, 1992
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.9.1891 ✝︎ 1.5.1968