de fr it

ArthurParchet

16.10.1878 Clarens, 20.2.1946 Saint-Maurice, di Vouvry. Figlio di Joseph-Arthur e di Amélie Pignat, entrambi professori a Mosca. Marguerite-Flora Silbermann, di Heidelberg, insegnante di piano. Dopo la scuola secondaria a Sion (1890-94), studiò presso i Conservatori di Stoccarda e Berlino. Attivo in Germania come direttore di orchestre e cori, si stabilì in seguito a Mannheim e Heidelberg, ma la prima guerra mondiale pose fine alla sua carriera di musicista e compositore. Bloccato nel Vallese, senza prospettive artistiche, sopravvisse insegnando ted. e solfeggio a Sion e lavorando come manovale, domestico od operaio agricolo. Ritiratosi a Vouvry, solo, frustrato, senza denaro né lavoro, visse allora un periodo molto difficile. Genio misconosciuto e incompreso, fu autore di 1200 brani originali e audaci, spesso arrangiamenti di melodie popolari, in cui l'antico contrappunto era utilizzato per creare una polifonia romantica rigenerata ed epurata.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AEV
  • J. Quinodoz, «Catalogue des œuvres musicales d'A. Parchet (1878-1946), avec une introduction biographique», in Vallesia, 36, 1981, 151-268
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.10.1878 ✝︎ 20.2.1946