de fr it

HauserBE, Oberland

Ramo bernese della fam. di albergatori, originaria di Wädenswil, che con i suoi grandi esercizi di fama intern. diede una forte impronta all'industria alberghiera dell'Oberland bernese. Hans Gottfried (1847-1888) nel 1872 acquisì lo stabilimento balneare di Weissenburg nel Simmental insieme al fratello Johann Albert (1848-1888). Karl (1824-1895) acquistò nel 1870 la proprietà di Giessbach sul lago di Brienz, dove nel 1874-75 fece costruire da Horace Edouard Davinet, specialista dell'architettura alberghiera, un sontuoso Grand Hôtel. Nel 1879 promosse inoltre la costruzione della prima ferrovia di montagna dell'Oberland bernese (la funicolare sul Giessbach). L'albergo, che visse il suo momento di massimo splendore alla fine del XIX sec., rimase proprietà della fam. fino al 1912. Per affiancare lo stabilimento di Giessbach, il figlio omonimo Karl (1848-1926) acquisì nel 1881 l'albergo Schweizerhof a Berna, un esercizio aperto tutto l'anno. Johann Jakob (->), albergatore e politico, acquistò nel 1868 il bagno termale e Grand Hôtel Gurnigel. La fam. possedette ulteriori esercizi alberghieri nell'Oberland bernese, tra cui l'albergo Beaurivage a Interlaken, il Kurhaus a Mürren e, assieme al ramo lucernese della fam., diversi alberghi all'estero.

Riferimenti bibliografici

  • F. Ammann, Genealogische Kartei dynastischer Hoteliers- und Gastwirte-Familien, fasc. 6, 1977, 3-11
  • M. Gygax, «Vom Geissenstall zum Grandhotel», in Heimatbuch Brienz, 1999, 218-235