de fr it

Noé Antoine AbrahamBonjour

8.7.1731 Avenches, 25.12.1807 Avenches, rif., di Avenches. Figlio di David le Jeune e di Catherine Blanc. (1778) Henriette von Bonstetten, figlia di Jean-Louis, balivo, cugina di Karl Viktor von Bonstetten. Padrino del generale Jomini. Nel 1751 entrò come cadetto al servizio dell'Inghilterra; proseguì la carriera militare nella Compagnia delle Indie. Nel 1770 ottenne il grado di maggiore, poi quello di colonnello. Fece fortuna e nel 1776 rientrò in Svizzera. Nel 1777 acquistò la signoria di Bellerive e il castello di Vallamand-Dessous. Sottoprefetto di Avenches nel 1798, l'anno seguente rassegnò le dimissioni in quanto sospettato di conservatorismo. Nel 1803 fu eletto al Gran Consiglio vodese. Fu autore di diversi scritti, nei quali si fece portavoce della tolleranza religiosa (sulle orme di Antoine Louis Henri Polier si interessò alle religioni dell'India) e sostenne la necessità della creazione di un esercito fed. e dell'imposta progressiva.

Riferimenti bibliografici

  • Réflexions sur la révolution arrivée en Suisse en 1798, 1798
  • H. Perrochon, «N.-A.-A. Bonjour», in RHV, 1972, 33-47
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 8.7.1731 ✝︎ 25.12.1807