de fr it

Jean-Baptiste BernardCuttat

Incisione anonima (Universitätsbibliothek Basel).
Incisione anonima (Universitätsbibliothek Basel).

19.1.1776 Delémont, 6.11.1838 Colmar, catt., di Delémont. Figlio di Joseph e di Marie-Anne Parrat. Dopo aver studiato ai collegi di Porrentruy e Soletta (1792-95) e al collegio Germanico a Roma (1795-97), C. conseguì il dottorato in teol. e a 21 anni venne ordinato sacerdote. Vicario a Caldaro (Aldo Adige), fu istitutore (1802-05) e poi vicario (1805-09) a Delémont. Assistente e dal 1811 curato della parrocchia di Basilea, dal 1820 curato decano di Porrentruy, nel 1829 venne nominato provicario generale della diocesi per il Giura e nel 1830 canonico non residente della cattedrale di Soletta. Conservatore, preoccupato della stretta ortodossia dottrinale catt., entrò in conflitto con il governo liberale bernese. Refrattario al giuramento preteso dal clero nel 1832, si oppose anche ai progetti di laicizzazione della scuola. Denunciò e combatté inoltre le tendenze giuseppine degli articoli di Baden. Accusato di aver istigato le sommosse che seguirono la loro adozione nel 1836, si rifugiò in Alsazia.

Riferimenti bibliografici

  • E. Folletête, «Rauracia sacra», in Actes SJE, 1931, 134
  • Le Jura de A à Z, 1991, 99
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 19.1.1776 ✝︎ 6.11.1838