de fr it

MauriceVallat

25.11.1860 Porrentruy, 12.4.1910 Belfort, catt., di Porrentruy. Figlio di Maurice, geometra e architetto, e di Marie-Françoise Turberg. Celibe. Frequentò la scuola orologiera di Neuchâtel e, dal 1884 al 1891, la scuola di belle arti di Parigi. Fu architetto a Porrentruy, Parigi e Belfort. Costruì con il padre la chiesa di S. Stefano a Bressaucourt (1893-94). Progettò le ville Pfister (1896), Viatte (1897), Kohler-Dubail (1903) e Donzelot (1904) a Porrentruy, così come di quella di Henry Burrus a Boncourt (1909). Introdusse nel Giura uno stile architettonico eclettico e senza eguali nell'area, influenzato dal razionalismo, dallo stile liberty e dal regionalismo.

Riferimenti bibliografici

  • N. Jacot, Pierre-Joseph-M. Vallat, un architecte dans le Jura, 2009
  • AA. VV., M. Vallat, 2010
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.11.1860 ✝︎ 12.4.1910

Suggerimento di citazione

Jacot, Nicolas: "Vallat, Maurice", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 26.11.2014(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/042670/2014-11-26/, consultato il 29.11.2020.