de fr it

HermannGrosser

24.7.1911 Herisau, 26.3.1995 Appenzello, catt., di Herisau. Figlio di Franz Xaver, commerciante, e di Maria Kreszentia Manser. (1948) Bertha Emilia Dörig, figlia di Johann Josef, gestore della locanda sulla Meglisalp. Dopo le scuole superiori ad Appenzello e a Stans, dal 1933 studiò storia e letteratura ted. alle Univ. di Berna, Friburgo e Zurigo, conseguendo il dottorato nel 1939. Insegnante, fu poi collaboratore scientifico presso l'Archivio fed. (1940-42) e la Biblioteca nazionale sviz. a Berna (1942-51). Cancelliere (1951-72), bibliotecario (1951-85) e archivista (1956-85) di Appenzello Interno, dal 1955 al 1995 presiedette la Soc. di storia di Appenzello e diresse il Museo di Appenzello. Fu autore di ca. 265 saggi di storia culturale, ecclesiastica e giur., e su personalità appenzellesi. Fu insignito del premio culturale del cant. Appenzello Interno quale coautore del terzo volume della Appenzeller Geschichte (1993).

Riferimenti bibliografici

  • IGfr., 37, 1995-1996, 176 sg.
  • H. Bischofberger, «Die Publikationen von Dr. H. Grosser», in IGfr., 38, 1997, 199-211
  • B. Graf, Festrede zur Kulturpreisverleihung, ms., 1997, 7 (presso LAA)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.7.1911 ✝︎ 26.3.1995