de fr it

HansLeuzinger

11.2.1887 Glarona, 21.8.1971 Zollikon, rif., di Glarona. Figlio di Johannes, commerciante. (1919) Amalia Schuler, figlia di Fridolin, avvocato. Dal 1906 al 1912 studiò architettura al Politecnico di Zurigo e al Politecnico di Stoccarda. Dopo un periodo di pratica nello studio zurighese Streiff & Schindler, aprì uno studio a Glarona (1917), che in seguito trasferì a Zurigo (1931). La sua opera, inizialmente improntata a una rivisitazione del neoclassicismo, dalla metà del decennio 1920-30 si caratterizzò per un'adesione al Movimento moderno. Progettò, spec. nel cant. Glarona, molte case di abitazione e di vacanza, ma anche rifugi alpini (capanna Planura, 1929; casa Ortstock, 1931), asili d'infanzia e altri edifici pubblici (Kunsthaus di Glarona, 1952; sala com. Jakobsblick a Niederurnen, 1956); fu attivo anche nell'ambito dell'urbanistica, della conservazione di monumenti storici (ristrutturazioni del palazzo Freuler a Näfels e del castello di Greifensee) e condusse ricerche sulla casa rurale. Fu cofondatore della sezione glaronese dell'Heimatschutz (1932), della quale fu pres. fino al 1955, e membro della commissione fed. dei monumenti storici (1942-47). Nel 1964 l'Univ. di Zurigo gli conferì il dottorato h.c.

Riferimenti bibliografici

  • H. Leuzinger 1887-1971, cat. mostra Glarona, 1993
  • Architektenlex., 344
  • Heimat-Heimatkunde-Heimatschutz. 75 Jahre Glarner Heimatschutz, 2008
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 11.2.1887 ✝︎ 21.8.1971

Suggerimento di citazione

Feller-Vest, Veronika: "Leuzinger, Hans", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.01.2018(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/042757/2018-01-25/, consultato il 29.11.2021.