de fr it

GustavSchneeli

12.11.1872 Zurigo, 23.5.1944 Zurigo, rif., di Mühlehorn (oggi com. Glarona Nord) e Zurigo. Figlio di Eduard, commerciante agiato, e di Emma Berri. Celibe. Studiò filosofia, storia e storia dell'arte a Basilea (presso Jacob Burckhardt), Monaco di Baviera e Berlino, conseguendo il dottorato a Zurigo (Renaissance in der Schweiz, 1896). Dopo gli studi in diritto e il dottorato (1908), fu addetto della legazione sviz. a Roma. Verso il 1905 si dedicò alla pittura, formandosi a Parigi, Roma e Monaco, e aderì al simbolismo. Residente a Monaco, presiedette la locale sezione della Soc. pittori, scultori e architetti sviz. Nel periodo 1914-18 fu attivo nell'assistenza ai prigionieri di guerra. Nel 1931 si trasferì a Parigi. Fu redattore dello Schweizerisches Geschlechterbuch e del Genealogisches Handbuch zur Schweizer Geschichte, fondatore del Kunsthaus di Glarona e proprietario del castello di Vuippens.

Riferimenti bibliografici

  • Lettere (1893-1900) presso StABS
  • Glarner Nachrichten, 24.5.1944; 14.4.1945
  • Die Sammlung G. Schneeli, 1995
  • DBAS, 945
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 12.11.1872 ✝︎ 23.5.1944

Suggerimento di citazione

Feller-Vest, Veronika: "Schneeli, Gustav", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.08.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/042759/2011-08-19/, consultato il 21.10.2020.