de fr it

Jacques-EliséeGoss

23.4.1839 Ginevra, 8.12.1921 Vésenaz (oggi comune di Collonge-Bellerive), dal 1861 di Ginevra. Figlio di Elisée, artigiano, e di Joséphine Ruffier. Louise Julie Leuba. Formatosi come architetto a Ginevra e a Parigi (1858-1861), nel 1862 aprì uno studio a Ginevra, dove realizzò il Grand Théâtre (1874-1879), la sua opera principale, l'Hôtel National (oggi palazzo Wilson, 1875/1876) e la fabbrica Patek-Philippe (1891-1894; 1907/1908). Nella regione di Ginevra, ma anche in Savoia, progettò inoltre varie residenze private. Autore di opere di restauro, ristrutturò il palazzo Turrettini a Ginevra e il castello di Ferney-Voltaire. Fu membro di varie giurie di concorso e consulente per l'architettura all'Esposizione nazionale del 1896. Nel 1898 fu incaricato insieme a Henri Veyrassat della stesura di un piano di estensione per Ginevra. Ottenne una medaglia all'Esposizione universale di Filadelfia (1876) e fu insignito dal governo francese del titolo di ufficiale al merito per l'educazione (1890). Goss seppe trasfondere nelle sue architetture, caratterizzate da volumi semplici e un sapiente decoro, elementi di derivazione francese e propri dello stile rinascimentale e barocco.

Riferimenti bibliografici

  • Architektenlex., 227
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.4.1839 ✝︎ 8.12.1921