de fr it

MatthiasFlacius Illyricus

3.3.1520 Albona (Istria), 11.3.1575 Francoforte sul Meno. Conclusa la formazione scolastica umanistica a Venezia, si trasferì a Basilea (1539). Studiò all'Univ. di Basilea e dal 1541 a Tubinga e a Wittenberg, dove aderì alla Riforma e fu sostenuto da Martin Lutero. Operò come teologo e scrisse numerosi testi di teol. e di storia ecclesiastica. A partire dal 1554, presso lo stampatore basilese Giovanni Oporino, uscì la maggior parte delle sue opere di storia ecclesiastica, quali Antilogia Papae, De corrupto statu ecclesiae poemata, Catalogus testium veritatis. Nel 1559 avviò la Ecclesiastica Historia secundum singulas Centurias, nota anche come Centurie di Magdeburgo, che rappresenta la prima grande impresa storiografica del protestantesimo. A causa del suo carattere restio ai compromessi, come capo dei luterani intransigenti incontrò all'interno dello stesso luteranesimo una violenta opposizione. Negli ultimi anni della sua vita, poté pubblicare i suoi scritti polemici di teol. quasi esclusivamente a Basilea, presso Pietro Perna.

Riferimenti bibliografici

  • H. Scheible (a cura di), Die Anfänge der reformatorischen Geschichtsschreibung: Melanchthon, Sleidan, Flacius und die Magdeburger Zenturien, 1966
  • C. B. M. Frank, Untersuchungen zum Catalogus testium veritatis des M. Flacius Illyricus, 1990
  • J. Matesic (a cura di), M. Flacius Illyricus, 1993
  • P. Gisel (a cura di), Encyclopédie du protestantisme, 1995, 594
  • M. Hartmann, Humanismus und Kirchenkritik: M. Flacius Illyricus als Erforscher des Mittelalters, 2001
  • O. K. Olson, M. Flacius Illyricus and the survival of Luther's reform, 2002
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.3.1520 ✝︎ 11.3.1575