de fr it

ErnstJucker

21.5.1891 Dickbuch (com. Hofstetten, ZH), 19.2.1976 Tann (com. Dürnten), rif., di Schlatt (ZH). Figlio di Emil, sorvegliante di una fabbrica, e di Magdalena Wanner. (1917) Sophie Kucks, medico, figlia di Wulf Srulev, fornaio e commerciante, di Irkutsk (Russia). Dopo la scuola magistrale a Küsnacht (ZH), fu docente in una scuola secondaria a Tann e conobbe Sophie, sua futura moglie, che dal 1912 studiava medicina a Zurigo. Nell'ottobre del 1916 raggiunse Sophie a Irkutsk, dove era nel frattempo tornata. Impossibilitato a rientrare in Svizzera a causa dei moti rivoluzionari, si stabilì pertanto a Tomsk (1917). Durante la guerra civile insegnò inglese, prima di aprire un ist. magistrale (1922), che diresse fino al 1928; in seguito insegnò pedagogia. Entrò come indipendente nel comitato esecutivo del governo della Siberia occidentale. Nel giugno del 1932 fuggì in Svizzera con la fam. Dal 1933 insegnò nuovamente nella scuola secondaria di Tann e sotto lo pseudonimo di Richard Hart assunse una linea critica nei confronti della collettivizzazione forzata, dell'industrializzazione e della stalinizzazione. J., detto anche Russland-J., tenne conferenze sull'Unione Sovietica (anche nell'esercito) nell'ambito della Difesa spirituale.

Riferimenti bibliografici

  • Erlebtes Russland, 1945 (19574)
  • C. Uhlig, «Nicht dass es schlecht wäre, aber es ist, wie alles hier, nicht fertig», in Bild und Begegnung, a cura di P. Brang et al., 1996, 112-123
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 21.5.1891 ✝︎ 19.2.1976