de fr it

MikelisValters

7.5.1874 Liepāja (Russia, oggi Lettonia), 27.3.1968 Nizza, lettone di Russia. Figlio di uno scaricatore. Dopo le scuole a Liepāja, aderì al movimento operaio a Riga. Arrestato in quanto militante del gruppo "Nuova corrente" (1897), fu bandito dalla città. Poiché temeva di essere esiliato all'interno della Russia, nel 1899 fuggì in Germania e Svizzera. Studiò alla facoltà di lettere dell'Univ. di Berna (dal 1900) e conseguì il dottorato in diritto all'Univ. di Zurigo (1906). Durante gli studi fondò con Ernests Rolavs una cellula socialista a Zurigo e pubblicò la rivista Der Proletarier. Tornato in patria (1917), divenne il primo ministro dell'interno della Lettonia indipendente. Negli anni 1920-40 fu attivo come diplomatico in Italia, Francia, Polonia e Belgio. Dopo il 1940 risiedette perlopiù a Ginevra. Fu uno dei primi promotori dell'indipendenza nazionale lettone.

Riferimenti bibliografici

  • A. Plakans, Historical Dictionary of Latvia, 1997 (20082)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 7.5.1874 ✝︎ 27.3.1968