de fr it

MangThöning

ca. 1460, 1517 . Figlio di Thomas, originario della Baviera, fabbro ferraio a Laufen (com. Neuhausen am Rheinfall). Alla morte del padre (ca. 1478) T. e i suoi fratelli ereditarono la fucina. Fu mercenario al servizio di re Massimiliano I, di cui riuscì a liberare il figlio, imprigionato a Gand (1488), grazie a uno stratagemma astuto e audace. In ricompensa gli furono conferiti il titolo nobiliare ereditario di cavaliere, un blasone e una pensione annua. La sua fam. ottenne due borse di studio per l'Univ. di Friburgo in Brisgovia. Nel 1493 costruì a Sciaffusa un'elegante dimora (oggi casa Mang T.). Fu inviato come ambasciatore alla corte imperiale di Massimiliano I in occasione della disputa per Thayngen tra Sciaffusa e i signori von Stoffeln.

Riferimenti bibliografici

  • H. W. Harder, Der Rheinfall und seine Umgebung, 1864, 46-49
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ ca. 1460 ✝︎ 1517