de fr it

DieTat

Quotidiano fondato da Gottlieb Duttweiler nel 1939, Die Tat fu l'organo dell'Anello degli Indipendenti. Difensore delle posizioni del suo fondatore sul piano della politica interna, con il passare degli anni acquisì la reputazione di foglio serio e critico, soprattutto grazie al supplemento settimanale Literarische Tat, diretto da Max Rychner e poi da Erwin Jaeckle. Fin dall'inizio si oppose al nazionalsocialismo e prima della seconda guerra mondiale raggiunse una tiratura di oltre 40'000 copie. Con il declino della stampa politica, il giornale ebbe sempre meno lettori e registrò perdite crescenti. Alla fine di marzo del 1977 cessò le pubblicazioni, ma fu rimpiazzato dall'omonimo foglio scandalistico finanziato dalla Migros, di cui Roger Schawinski fu caporedattore. Caratterizzato da uno stile sferzante e critico nei confronti del mondo economico, sopravvisse solo fino al 1978.

Riferimenti bibliografici

  • Liquidiert, 1978
  • E. Bollinger, Pressegeschichte, 2, 20023, 139-141