de fr it

Eidgenössische Zeitung

Quotidiano zurighese di tendenza liberal-conservatrice e federalista, fondato nel 1845 da Friedrich Schulthess. Giornale di opposizione al predominio dei liberali a Zurigo e organo di stampa dei conservatori prot. della città, simpatizzò anche con i gesuiti di Lucerna e con il Sonderbund, che sostenne nel 1847. Dopo la pubblicazione di un articolo particolarmente aggressivo, il redattore reponsabile Schulthess venne arrestato. La stampa del giornale, interrotta il l'1.11.1847, riprese alla fine di dicembre sotto la direzione di Johann Bernhard Spyri, rappresentante di una politica più moderata. Nel 1860 la Eidgenössische Zeitung fu trasferita a Berna e, diretta da Alexander von Tavel, divenne un organo dei conservatori sviz. Il 30.6.1864 uscì la sua ultima edizione.

Riferimenti bibliografici

  • Il libro degli editori di giornali svizzeri, 1925, 435-437, 453 sg., 587
  • K. Weber, Die schweizerische Presse im Jahre 1848, 1927, 156
  • Blaser, Bibl., 1177