de fr it

Helvetische Annalen

Bisettimanale fondato da Karl Ludwig von Haller, ultraconservatore ostile alle idee della Rivoluzione franc. Pubblicato dal 5.4.1798, in breve tempo il periodico divenne l'organo di critica antigovernativa più importante e più letto (spec. dai fautori dell'ancien régime e del federalismo). Il mordace sarcasmo con cui dalle colonne del giornale Haller attaccava il nuovo ordinamento suscitò una restrizione della libertà di stampa già proclamata dall'Elvetica: i Consigli ingiunsero in un ultimatum al Direttorio esecutivo di procedere contro la "diffusione di fogli sediziosi e liberticidi", e così il periodico dovette cessare le pubblicazioni il 10.11.1798. In seguito furono vietati anche i due fogli che lo sostituirono: le Helvetische Nachrichten (14.11.1798-20.4.1799) e le Helvetische Neuigkeiten (24.9.1799-21.1.1800).

Riferimenti bibliografici

  • ASHR, 16, 113 sg.
  • C. Pfister, Die Publizistik Karl Ludwig von Hallers in der Frühzeit, 1791-1815, 1975