de fr it

OttoSpiess

1.3.1878 Basilea, 14.2.1966 Riehen, di Bienne, dal 1898 di Basilea. Figlio di Karl Otto, ingegnere, e di Maria Louise Faesch. Abiatico di Adolf (->), nipote di Wilhelm (->). Celibe. Studiò matematica a Basilea, conseguì il dottorato (1901) e proseguì gli studi a Berlino (1902-03). Fu libero docente a Basilea (1904), docente di matematica al liceo di Basilea (1907-15), professore straordinario (1908) e poi ordinario (1938-44) di matematica. Dal 1913 fece parte dell'assemblea dei delegati della compagnia di assicurazione Patria Vita (pres. 1954-58). Autore di pubblicazioni matematiche sul calcolo iterativo e sulla teoria delle equazioni funzionali, dal 1924 si occupò sorpattutto dei matematici basilesi del XVII e XVIII sec. Dopo aver presentato una biografia su Leonhard Euler (1929), nel 1935 scoprì gran parte del lascito scientifico dei Bernoulli a Stoccolma e Gotha. Fece da intermediario nell'acquisto del fondo da parte della biblioteca univ. di Basilea (1935 e 1964) e dal 1935 curò la pubblicazione delle opere e della corrispondenza dei Bernoulli. Nel 1966 venne istituita la Fondazione Otto Spiess (in liquidazione nel 2011).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso UBB
  • Verhandlungen der Naturforschenden Gesellschaft in Basel, 77, 1966, 171-188 (con elenco delle op.)
  • ASESN, 146, 1966, 276-279 (con elenco delle op.)
  • Basler Stadtbuch 1968, 1967, 62-72
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.3.1878 ✝︎ 14.2.1966

Suggerimento di citazione

Neuenschwander, Erwin: "Spiess, Otto", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 08.01.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/043136/2013-01-08/, consultato il 18.10.2021.