de fr it

Aiuto delle Chiese evangeliche svizzere (ACES)

Organo della Federazione delle Chiese evangeliche della Svizzera (FCES), fondato a Zurigo nel 1945 su proposta della commissione per l'opera di assistenza e ricostruzione in campo ecclesiastico nominata nel 1944 dalla FCES. L'Aiuto delle Chiese evangeliche sviz. (ACES), una sorta di pendant alla Caritas, coordinava l'assistenza alle Chiese sorelle in difficoltà, soprattutto in Germania, Olanda, Francia ed Europa orientale: oltre ad aiuti materiali venivano offerti pubblicazioni, l'intervento di pastori e soggiorni di vacanza. Dal 1947 al 1956 l'ACES contribuì all'Aiuto sviz. per l'Europa, dal 1956 al 1960 all'Aiuto sviz. per l'estero; nel 1949 cominciò ad impegnarsi a favore dei profughi in Svizzera e in Europa, nel 1958 per la Cooperazione allo sviluppo in ambito extraeuropeo, pur continuando a offrire assistenza all'Europa centrale e orientale. L'ACES ha potuto beneficiare del sostegno finanziario delle Chiese cant. evangeliche, della Conf. e dal 1961 della campagna Pane per tutti. Nel 1996 si è staccato dalla FSCE divenendo un'ass. giuridicamente indipendente, sostenuta dalle Chiese cant.

Riferimenti bibliografici

  • Rapporti annuali ACES, 1945-