de fr it

WilhelmFrick

17.7.1894 Zurigo, 7.11.1961 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Hans Friedrich, commerciante, e di Bertha Elisabeth Johanna Lochmann. Fratello di Hans (->). (1924) Amélie Antoinette von Wyttenbach. Dopo aver studiato diritto a Zurigo e a Berna, conseguendo il dottorato (1920), soggiornò per due anni negli Stati Uniti. In seguito lavorò fino alla morte come avvocato a Zurigo, con un proprio studio dal 1940. Nel 1933 fondò l'Eidgenössische Front, movimento aristocratico conservatore con tendenze fasciste, che continuò un omonimo comitato provvisorio che già nel 1931 aveva combattuto un disegno di legge sull'AVS (Frontismo). Nel 1937 F. ribattezzò il movimento da lui diretto con il nome di Eidgenössische Aktion; divenuta ormai marginale l'org. fu sciolta nel 1939. Attivo nel giornalismo come editore e coredattore della rivista mensile Eidgenössische Front poi divenuta Die Neue Politik (1933-39) e del quindicinale Neue Politik (1946-51), nel 1940 fu sottoscrittore, redattore finale e patrocinatore della filoted. Petizione dei 200. Un articolo di Walther Hofer, pubblicato nel 1983, che descriveva le posizioni di estrema destra di F., diede il via al processo intentato dagli eredi Frick contro Hofer (1983-87) e in seguito a quello contro Hofer e altri 74 storici (1987-90). In tale occasione fu possibile dimostrare che tra il 1942 e il 1944 si svilupparono strette relazioni fra lo studio legale di F. e alcune autorità ted. (inclusa la Gestapo) e che lo studio aveva tutelato gli interessi del Reich, definiti essenzialmente proprio dalla Gestapo. Ciononostante Walther Hofer fu condannato, il che scatenò un dibattito sul rapporto fra la tutela della persona e la libertà della ricerca storica.

Riferimenti bibliografici

  • Politischer Leitfaden der Eidgenössischen Front, 1934
  • Richtlinien und Kampfprogramm der Eidgenössischen Aktion, 1938
  • Fondo presso AfZ
  • W. Wolf, Faschismus in der Schweiz, 1969
  • G. Waeger, Die Sündenböcke der Schweiz, 1971
  • NZZ, 26.2.1983; 10.10.1990
  • K. Urner, Gutachten an das Kantonsgericht Schaffhausen, 1990-1991
  • Der Bund, 11.2.2000
  • W. Wolf, Die Krux der Historie mit den Gerichten, ms., 2001 (presso BN)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.7.1894 ✝︎ 7.11.1961