de fr it

HieronymusGemuseus

1505 (Hieronymus Gschmus) Mulhouse (Alsazia), 19.1.1544 Basilea, rif. Figlio di Klaus, vicescoltetto e speziale a Mulhouse. (1537) Sibylla, figlia di Andreas Cratander. Dopo la scuola lat. a Schlettstadt (Alsazia, oggi Sélestat), si iscrisse all'Univ. di Basilea (1522), dove fu allievo di Glareano, ottenendo il baccalaureus artium (1524) e il magister artium (1525). Tra il 1526 e il 1529 è attestato come tutore e compagno di viaggio di Pierre Mornieu, abate del convento di Saint-Sulpice (Savoia). Viaggiò in Francia e in Italia e studiò medicina. Professore di retorica (1532-33), fu professore di logica e retorica alla facoltà di medicina di Torino (1534-35). Ottenne il titolo di dottore in medicina a Torino (giugno 1533) e dal 1537 fu professore di Physices e per un certo periodo anche di logica (Organon di Aristotele) all'Univ. di Basilea. In un viaggio come ambasciatore nell'Italia settentrionale, si ammalò (autunno 1543) e morì dopo il ritorno a casa. La sua fama deriva dalle attività che esercitò dal 1537 fino alla morte come editore, traduttore e commentatore di molti scritti antichi, spec. di medicina.

Riferimenti bibliografici

  • M. Keller, «Zur Herkunft der Familie Gemuseus (Gschmus) von Basel», in JbSGF, 1974, 108-110
  • P. G. Bietenholz (a cura di), Contemporaries of Erasmus, 2, 1986, 86
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Hieronymus Gschmus (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 1505 ✝︎ 19.1.1544