de fr it

Accademia svizzera delle scienze mediche (ASSM)

L'Accademia svizzera delle scienze mediche (ASSM), nata come fondazione il 24 settembre 1943, ha sede a Basilea ed è costituita dalle cinque facoltà di medicina, dalle due facoltà di medicina veterinaria e dalla Federazione dei medici svizzeri (Foederatio Medicorum Helveticorum, FMH). Scopi prioritari dell'ASSM sono la promozione della ricerca e la formazione delle nuove leve, il sostegno ai medici nell'esercizio della professione, la rappresentazione verso l'esterno delle due discipline e la collaborazione con istituzioni internazionali. Le sue attività comprendono l'organizzazione di convegni scientifici, la promozione di progetti, l'attribuzione di borse per la formazione clinica e scientifica, l'elaborazione di direttive e raccomandazioni etiche per la pratica e la ricerca medica (ad esempio determinazione della morte, esperimenti su animali, fecondazione artificiale, terapia genetica). Nel 1971 i servizi di biblioteca e bibliografia vennero ampliati e trasformati nel servizio di documentazione Dokdi, con sede a Berna (chiuso nel 2001). L'ASSM beneficiò soprattutto agli inizi del sostegno dell'industria farmaceutica, ciò che le consentì il finanziamento di importanti compiti. Dal 1984 la Confederazione elargisce sovvenzioni regolari in base alla legge sulla ricerca.

Riferimenti bibliografici

  • Rapporto annuale. Accademia svizzera delle scienze mediche, 1944-.
  • Pletscher, Alfred: «Die SAMW an der Schwelle der 90er Jahre», in: Rapporto annuale. Accademia svizzera delle scienze mediche, 1990, pp. 83-95.
  • Kreis, Georg: «Wissenschaft zwischen Kooperation und Konkurrenz», in: 50esimo anniversario. Accademia svizzera delle scienze mediche, 1993, pp. 9-14 (con bibliografia).
  • «50 Jahre Jubiläum», in: Rapporto annuale. Accademia svizzera delle scienze mediche, 1993, pp. 69-107 (con bibliografia).