de fr it

MichaelLandmann

16.12.1913 Basilea, 25.1.1984 Haifa, isr., di Basilea. Figlio di Julius (->). (1939) Salcia Passweg (->). Studiò filosofia, conseguendo il dottorato a Basilea (1939) e l'abilitazione a Magonza (1949). Nel 1951 divenne professore di filosofia alla Libera Univ. di Berlino, da dove promosse la creazione e lo sviluppo delle univ. israeliane. Assurse a notorietà grazie ai lunghi studi nell'ambito dell'antropologia filosofica, che negli anni 1970-80 portarono a una riflessione sull'uomo da un punto di vista culturale e di critica della ragione. Affrontò anche temi legati alla filosofia ebraica e all'estetica.

Riferimenti bibliografici

  • Philosophische Anthropologie, 1955 (19764)
  • Der Mensch als Schöpfer und Geschöpf der Kultur, 1961
  • Die absolute Dichtung, 1963
  • Das Ende der Individualität, 1971
  • Anklagen gegen die Vernunft, 1976
  • Neugestaltung der hebräischen Schrift, 1977
  • Fundamental-Anthropologie, 1980
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.12.1913 ✝︎ 25.1.1984

Suggerimento di citazione

A. Schmid, Peter: "Landmann, Michael", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.02.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/043488/2010-02-23/, consultato il 01.12.2020.