de fr it

AlfredCérésole

17.3.1842 Friedrichsdorf (Assia), 14.1.1915 La Chiésaz (com. Saint-Légier-La Chiésaz), rif., di Vevey. Figlio di Auguste, pastore e professore di teol. alla facoltà libera di Losanna, e di Sophie Köster. Fratello di Paul (->). (1866) Amélie Francillon, figlia di Charles. Studiò teol. a Losanna (Chiesa nazionale) e nel 1866 venne consacrato pastore. Nominato dapprima vicario a Oron e a Begnins, fu poi pastore a Ormont-Dessus (1867-71), Vevey (1871-90) e Saint-Légier-La Chiésaz (1891-1905), dove istituì il circolo operaio e una scuola dell'infanzia. Fu segr. del Consigliere fed. Constant Fornerod al tempo dell'occupazione di Ginevra (1864). Partecipò alla fondazione della rivista letteraria Au Foyer romand e fu pure l'autore di pubblicazioni su Montreux e la sua regione, largamente diffuse in Europa e in America. L'opera di C. è incentrata sulle tradizioni popolari e sulla parlata vodese. Il suo racconto Scènes vaudoises, Journal de Jean-Louis (1884) rende popolare un tipico personaggio del Paese di Vaud. Fu pres. centrale della Société de Belles-Lettres (1864-65).

Riferimenti bibliografici

  • Dossier ATS presso ACV
  • Fondo presso BCUL
  • V. Périllard, «A. Cérésole (1842-1915)», in Sagenerzähler und Sagensammler der Schweiz, 1988
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.3.1842 ✝︎ 14.1.1915