de fr it

Vulliamy

Fam. di orologiai vodesi, originaria di Oulens-sous-Echallens, insediatasi a Londra nel XVIII e XIX sec. Justin (ca. 1713 al di fuori del Paese di Vaud), giunto a Londra negli anni 1730-40, dal 1742 fu socio dell'orologiaio Benjamin Gray, suo suocero, e nel 1747 divenne orologiaio della casa reale. Fondò inoltre la Chiesa sviz. a Londra (1762) e una loggia massonica di lingua franc. (1766). Suo figlio Benjamin (1747-1811), sposato con una de Gingins, dal 1772 fu uno degli orologiai più apprezzati di re Giorgio III. Benjamin Lewis (1780-1854), suo figlio, cinque volte maestro della Worshipful Company of Clockmakers tra il 1821 e il 1848, fu uno dei primi in Inghilterra ad avvalersi della collaborazione di artisti di fama per realizzare le casse o i piedistalli in bronzo o marmo dei suoi orologi. Redasse inoltre opuscoli sull'orologeria.

Riferimenti bibliografici

  • Dossier presso ACV
  • The Art of British Horology, 1995