de fr it

Camera

Le copertine più note della rivista dai primi numeri (Fotostiftung Schweiz, Winterthur).
Le copertine più note della rivista dai primi numeri (Fotostiftung Schweiz, Winterthur).

Prima rivista in Europa a occuparsi di fotografia artistica, attraverso la presentazione dei risultati di discussioni critiche attorno a questa forma espressiva. Sono pochi i periodici del XX sec. che documentano l'espressione intern. della fotografia con la continuità e la coerenza di Camera, mensile uscito dal 1922 al 1981 grazie a un ristretto nucleo di redattori. Nel luglio del 1922 Carl Josef Bucher, piccolo editore lucernese, insieme all'ingegnere e fotografo dilettante Adolf Herz, creò le premesse per una prima pubblicazione; già i primi fascicoli - con autori come Heinrich Kühn, Craig Annan, Eduard Steichen, Alfred Stieglitz - procurarono alla rivista un ottimo nome. A Herz fecero seguito via via, dal 1948, i caporedattori Walter Läubli, Romeo Martinez, Hans Neuburg, Imre Reiner e Allan Porter; quest'ultimo seguì con particolare attenzione la produzione intern., pubblicando edizioni in franc., in ted. e in inglese. Molto prima che musei e gallerie si interessassero alle esposizioni fotografiche, Camera segnò la nascita in Europa di una sorta di "museo immaginario"; oltre a occuparsi di tutti i temi importanti della fotografia (dal pittorialismo al ritratto, dal reportage al documento scientifico e alla fotografia come arte), la rivista adottò le diverse tecniche di riproduzione, seguendone i rapidi mutamenti (stampa tipografica, offset e calcografica).

Riferimenti bibliografici

  • Die Photozeitschrift Camera 1922-1981, cat. mostra Zurigo, 1991
  • Photographie in der Schweiz von 1840 bis heute, 1992
Link
Controllo di autorità
GND