de fr it

Heimberger Brüder

La confraternita degli Heimberger Brüder (fratelli di Heimberg), movimento pietista noto anche con il nome di Oberländer Brüder (fratelli dell'Oberland), fu fondata da David Tschanz, insieme a Rudolf Gasser (1720-1771) e ai fratelli Christian (1721-1766) e Hieronymus Stübi (1712-1796). Diverse comunità religiose, i cui adepti utilizzavano gli appellativi fratello e sorella, si salutavano con bacio fraterno e tenevano riunioni spontanee (cosiddette Dorfstündlein), nacquero nel Simmental, nel Saanenland, nel Frutigtal, a Thun e dintorni. La dottrina luterana della giustificazione per fede (1749), una propria confessione di fede (1780) e l'ordinamento ecclesiastico del sinodo di Berna (1532) costituivano i loro fondamenti religiosi. Le funzioni religiose degli Heimberger Brüder furono caratterizzate da testimonianze di esperienze religiose personali e dal canto di inni edificanti, tratti dal Köthnisches Gesangbuch. Fedeli alla Chiesa e rispettosi delle autorità, i seguaci della confraternita si riunivano ogni anno presso il cosiddetto villaggio dei fratelli a Heimberg. Nel corso del XIX sec. il movimento si disgregò progressivamente e confluì in parte nella Soc. evangelica del cant. Berna.

Riferimenti bibliografici

  • S. Reichenbach, Die Heimberger oder Oberländer Brüder, lavoro di seminario Berna, 1988