de fr it

Ott vonHochmössingen

ca. 1410, 2.9.1483 Stein am Rhein (?), discendente di una fam. della piccola nobiltà del Neckar superiore. È attestato per la prima volta nel 1426 con i fratelli Hans e Fritz. Fu scudiero (1434), mercenario al servizio della città imperiale di Rottweil (1436-42) e donzello (1441). Dal 1443 al 1461 ca. fu balivo a Neunkirch del vescovo di Costanza, Heinrich von Hewen. Nel 1453 amministrò la signoria di Rheinfelden per conto dei von Klingenberg. Dal 1458 risiedette nella grande casa a Stein am Rhein. Ebbe un ruolo di rilievo a Stein am Rhein all'epoca in cui la città fece il suo ingresso nella Conf. Malgrado l'età avanzata, prima del 1476 prese parte a una spedizione militare.

Riferimenti bibliografici

  • AA.VV., Geschichte der Stadt Stein am Rhein, 1957, 91 sg.
  • H. Waldvogel (a cura di), Inventar des Stadtarchivs Stein am Rhein, 3 voll., 1967-1968
  • W. Hecht, «Die Herren von Hochmössingen», in Rottweiler Heimatblatt, 51, 1990, n. 2, 2 sg.