de fr it

Rolf MartinZinkernagel

6.1.1944 Basilea, di Zumikon e Riehen. Figlio di Robert, ricercatore presso la J. R. Geigy AG, e di Susanne Stählin, laboratorista. (1968) Kathrin Lüdin. Ha studiato medicina, conseguendo il dottorato a Basilea (1970) e all'Univ. nazionale australiana a Canberra (1975). È stato professore assistente (1976-79), poi associato e ordinario presso l'Ist. di ricerca Scripps a La Jolla (California, 1976-79) nonché professore straordinario (dal 1979) e ordinario (1988-2008) di patologia all'Univ. di Zurigo, dove ha diretto l'ist. di immunologia sperimentale (1992-2008). Nel 1973, con l'australiano Peter Doherty, ha scoperto come il sistema immunitario riconosce le cellule infette da virus, ciò che nel 1996 è valso loro il premio Nobel per la medicina. Dal 1999 fa parte del consiglio di amministrazione della Novartis. Z. è stato insignito di numerosi dottorati h.c. e altre onorificenze.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ZBZ
  • H. Jornvall (a cura di), Nobel Lectures Including Presentation Speeches and Laureates' Biographies, 2003 (con autobiografia), 1-64
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.1.1944

Suggerimento di citazione

Steinke, Hubert: "Zinkernagel, Rolf Martin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.02.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/044187/2013-02-21/, consultato il 02.12.2020.