de fr it

Stünzi

Fam. di contadini, artigiani e industriali di Horgen, attestata nel 1455 a Oberrieden, menz. la prima volta a Horgen nel 1501. Fino alla fine del XVIII sec. la fam. era proprietaria della fabbrica di laterizi a Käpfnach (com. Horgen). Nel 1838 Johannes (1813-1888) fondò, con il fratello Gottlieb (1820-1875), un setificio a Horgen (Stünzi & Söhne, trasformato in soc. per azioni nel 1899). L'azienda possedeva fabbriche a Horgen (costruita nel 1882, demolita nel 1949), Wollishofen (com. Zurigo; la Rote Fabrik, acquistata nel 1899 e chiusa nel 1933), Lachen, Faverges (Alta Savoia) e in Pennsylvania e uffici vendite a Lione, Parigi, Londra, New York e Buenos Aires; negli anni 1920-30 i principali sbocchi di mercato erano Inghilterra, America e Francia. Nel 1926 le imprese della fam. furono riunite in una holding sotto la ragione sociale Aktiengesellschaft für Seidenindustrie, con sede a Glarona. La depressione degli anni 1930-40 segnò l'inizio del declino. L'ultimo discendente maschile di Johannes fu Walter (1891-1975). L'azienda venne liquidata nel 1993.

Riferimenti bibliografici

  • P. Kläui, Geschichte der Gemeinde Horgen, 1952, 520, 541-544
  • G. Zuellig, Familien- und Firmenchronik Stünzi, [1978]

Suggerimento di citazione

Baertschi, Christian: "Stünzi", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.12.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/044239/2013-12-03/, consultato il 23.07.2021.