de fr it

BarbaraGrubenmann

5.2.1767 Teufen (AR), verso il 1817, rif., di Teufen. Figlia di Jakob e di Barbara Tobler. (verso il 1800) per breve tempo con Johann Ulrich Mohn, calzolaio di Wigoltingen. Fu il punto di riferimento del movimento separatista di impronta pietista dell'Appenzello Esterno, in contrasto con la Chiesa ufficiale. Perseguita dalle autorità, fu rinchiusa nel carcere di Lindau sul lago di Costanza (1789-92). In seguito fu attiva come capo spirituale dei separatisti di Rottenacker, il cui movimento si estese a tutta l'alta Svevia. Conosciuta con il soprannome di Schweizerbabele, morì probabilmente poco prima che i suoi seguaci emigrassero negli Stati Uniti, dove fondarono nell'Ohio la comunità di Zoar.

Riferimenti bibliografici

  • E. Fritz, «Die Separatistin B. Grubenmann aus Teufen und der radikale Pietismus in Württemberg», in AJb, 127, 1999, 21-44
  • E. Fritz, Radikaler Pietismus in Württemberg, 2003
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.2.1767 ✝︎ ca. 1817
Classificazione
Religione (protestantesimo)