de fr it

BrunoKaiser

Ritratto fotografico di Bruno Kaiser, senza data, riprodotto nel necrologio uscito sull'Almanacco Pestalozzi  per l'anno 1943, Berna e Bellinzona 1942 (Biblioteca nazionale svizzera, Berna).
Ritratto fotografico di Bruno Kaiser, senza data, riprodotto nel necrologio uscito sull'Almanacco Pestalozzi  per l'anno 1943, Berna e Bellinzona 1942 (Biblioteca nazionale svizzera, Berna).

27.9.1877 Soletta, 30.11.1941 Berna, riformato, di Leuzigen, dal 1889 di Berna. Figlio di Wilhelm Kaiser, commerciante, e di Susanne nata Luder. Celibe. Dopo le scuole e un apprendistato commerciale a Berna, entrò nella cartoleria di famiglia. Con il padre e il fratello Wilhelm Kaiser verso il 1900 fondò il grande magazzino Kaiser & Co AG e costruì la sua sede (la cosiddetta Kaiserhaus) sulla Marktgasse a Berna (1903-1904). La principale opera di Kaiser fu l'Almanacco Pestalozzi, dato alle stampe per la prima volta in tedesco nel 1907, di cui fu editore per i tipi della sua casa editrice (Pestalozzi-Verlag) fino alla morte. Questo annuario per la gioventù, che ebbe un notevole influsso sulla formazione giovanile, venne in seguito diffuso anche nella Svizzera francese (dal 1910) e italiana (dal 1918); nel 1916 contava una tiratura di 100'000 esemplari. Bruno Kaiser si dedicò inoltre a opere di utilità pubblica e raccolse attorno a sé un'ampia cerchia di amici, composta da artisti e studiosi. Fu tra l'altro membro della Fondazione per la promozione della ricerca scientifica e del Soccorso svizzero d'inverno. Nel 1927 fu insignito del dottorato honoris causa dell'Università di Berna.

Cartolina risposta tratta dall'Almanach Pestalozzi  per l'anno 1910, recto, Berna 1909 (Biblioteca nazionale svizzera, Berna).
Cartolina risposta tratta dall'Almanach Pestalozzi  per l'anno 1910, recto, Berna 1909 (Biblioteca nazionale svizzera, Berna). […]

Riferimenti bibliografici

Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 27.9.1877 ✝︎ 30.11.1941

Suggerimento di citazione

Christoph Zürcher: "Kaiser, Bruno", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 29.11.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/044365/2021-11-29/, consultato il 12.08.2022.