de fr it

Atar

Soc. anonima di arti grafiche, fondata nel 1896 con la ragione sociale di Société Genevoise d'Edition (SGE) da George W. Brooke, iniziatore del periodico La Patrie suisse. Nata dalla fusione di sette aziende, l'impresa si sviluppò rapidamente e nel 1905 adottò la ragione sociale Atar (ATeliers ARtistiques). Agli inizi la ditta, che si occupava dell'edizione e della stampa di libri d'arte e manifesti illustrati, possedeva anche una libreria. Nel 1926 cedette la casa editrice alla Payot SA e la libreria alla Naville SA e da allora si dedicò esclusivamente alla stampa di opuscoli amministrativi e di libri ad alta tiratura; tra il 1956 e il 1993 passò alla fabbricazione di moduli in continuo, ma nel 1971 si orientò nuovamente verso una produzione di qualità, dotandosi di un laboratorio di fotocomposizione e di macchine offset a quattro colori. Nel 1989 rilevò la tipografia commerciale del quotidiano Journal de Genève; nel 1995 fondò, con la Roto-Sadag SA e la Imprimerie Sprint, la soc. CAG Centre d'Arts Graphiques SA, a Satigny, la cui ragione sociale venne modificata in Atar Roto Presse SA nel 1997. Nel 2001 impiegava 160 persone.

Riferimenti bibliografici

  • ATAR Arts graphiques Genève, [1946]
  • Encycl.GE, 7, 108-110