de fr it

JosefCherno

23.4.1798 Dornach, 17.12.1859 Balsthal, catt., di Dornach. Figlio di Peter Josef, oste dell'Engel. Anna Maria Brunner, di Balsthal, figlia di Johann, liberale e oste del Rössli. Frequentò le scuole a Dornach e lavorò nella locanda paterna. Unitosi al movimento liberale, divenne capo degli Schwarzbuben e si batté in particolare per l'uguaglianza fra città e campagna. Nel 1830 fu a capo delle Giornate rivoluzionarie di Balsthal e appoggiò il movimento di liberazione della campagna basilese. Deputato al Gran Consiglio di Soletta dal 1831 al 1835, venne eletto al Consiglio di Stato nel 1831, ma si ritirò dopo tre mesi per motivi di ordine privato. Membro della commissione per la revisione dei conti (1832-34), nel 1835 acquistò la locanda Rössli, che prosperava grazie all'aumento del traffico seguito alla costruzione della strada nell'Hauenstein superiore. Nel 1841 si ritirò dalla vita politica.

Riferimenti bibliografici

  • O. Kaiser, «J. Cherno 1798-1859», in Mitteilungen des Heimatmuseums Schwarzbubenland, 2, fasc. 8, 1968, 1-4
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.4.1798 ✝︎ 17.12.1859