de fr it

Gütlicher Vertrag

Sulla scia della Rivoluzione franc., nella Alte Landschaft del principato abbaziale di San Gallo scoppiò un movimento di liberazione, che portò alla solenne conclusione, durante la Landsgemeinde di Gossau (23.11.1795), del Gütlicher Vertrag ("trattato amichevole") tra l'abbazia e i suoi sudditi. Nel trattato il principe abate Beda Angehrn dispose, contro il volere di parte del convento, l'abolizione della servitù della gleba e dei tributi connessi e cedette ai com. una serie di diritti signorili (come la nomina dei giudici) e, di fatto, il potere militare. Il trattato, accettato il 18.1.1796 dal convento dopo lunghe resistenze e con riserve, fu sottoscritto due giorni dopo e segnò il primo passo verso il riassetto della situazione politica nella Svizzera orientale, che ebbe una provvisoria conclusione nella creazione del cant. Säntis (1798).

Riferimenti bibliografici

  • W. Müller (a cura di), Die Rechtsquellen des Kantons St. Gallen, 1/2, 1, 1974, 398-428
  • A. Meier, Abt Pankraz Vorster und die Aufhebung der Fürstabtei St. Gallen, 1954
  • Oberberger Blätter, 1994/95 (n. speciale: Landsgemeinde in Gossau 1795)