de fr it

FritzMeier

10.6.1912 Basilea, 10.6.1998 Dornach, di Buus. Figlio di Friedrich, commesso, e di Emma Freivogel. (1948) Bertha Eva König (divorzio nel 1958). A Basilea frequentò il liceo umanistico e, dal 1931, studiò islamistica all'Univ., conseguendo il dottorato sotto la guida di Rudolf Tschudi con una tesi sulla vita dello sceicco Abu Ishaq al-Kazaruni (1937). In seguito soggiornò a Istanbul presso Hellmut Ritter, suo secondo mentore, e in Persia. Nel 1941 ottenne l'abilitazione con una tesi sulla poetessa persiana Mahsati Ganjavi. Divenne poi professore straordinario a Basilea (1946), docente all'Univ. di Alessandria d'Egitto (1946-48) e professore ordinario di islamistica a Basilea (1949-82). Considerato un profondo conoscitore della mistica islamica e della poesia persiana, fu uno dei principali esponenti dell'islamistica nell'area germanofona. Venne insignito dei dottorati h.c. delle Univ. di Teheran (1974) e di Friburgo in Brisgovia (1992).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso UBB
  • Zeitschrift der Deutschen Morgenländischen Gesellschaft, 2000, 1, 5-10
  • Oriens, 36, 2001, 369-376
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.6.1912 ✝︎ 10.6.1998

Suggerimento di citazione

Kieser, Hans-Lukas: "Meier, Fritz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.10.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/044646/2008-10-22/, consultato il 27.11.2020.