de fr it

DanielSpoerri

27.3.1930 Galaţi (Romania), prot., di Uster, cittadino onorario di Seggiano (Toscana). Figlio di Isaac Feinstein, isr., poi prot., e di Lydia nata S. 1) (1958) Vera Merz, figlia di Franz, scenografo; 2) Marie-Louise Plessen, storica; 3) (1991) Katharina Duwen, artista. Dopo l'assassinio del padre in un campo di sterminio (1941), è fuggito con la fam. a Zurigo (1942) ed è stato adottato dallo zio Theophil (->). Dopo aver studiato danza a Zurigo e Parigi (1949-52), è stato primo ballerino allo Stadttheater di Berna (1954-57), ha messo in scena opere teatrali a Berna ed è stato assistente di regia al Landestheater di Darmstadt (1957-59). In seguito è stato attivo come artista a Parigi (dal 1959), scrittore ed editore e poi come docente (1977-89) tra l'altro a Colonia, Monaco di Baviera, Salisburgo e Vienna. Assieme a Jean Tinguely, figura tra i membri fondatori del gruppo artistico dei Nouveaux Réalistes (1960). Con i suoi "quadri-trappola", grazie a cui ha acquisito fama intern., ha dato vita alla Eat Art (arte realizzata con materiali commestibili). Dal 1968 al 1972 ha gestito a Düsseldorf il ristorante Spoerri, dal 1970 dotato di una Eat Art Gallery. Nel 1997 ha istituito la Fondazione Il Giardino di Daniel Spoerri con un parco di sculture a Seggiano e nel 2009 ha inaugurato il centro Eat.Art & Ab.Art/D.S. con un ristorante e spazi espositivi a Hadersdorf (Austria).

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 986 sg.
  • H. E. Violand-Hobi, D. Spoerri, 1998
  • Anekdotomania, cat. mostra Basilea, 2001
  • D. Spoerri, cat. mostra Reggio Emilia, 2004
  • DTS, 1713 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Daniel Isaac Feinstein (nome alla nascita)
Daniel Spörri
Dati biografici ∗︎ 27.3.1930

Suggerimento di citazione

"Spoerri, Daniel", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 02.10.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/044907/2014-10-02/, consultato il 26.09.2021.