de fr it

Uzbekistan

Carta di situazione Uzbekistan © 2007 DSS e cartografia Kohli, Berna.
Carta di situazione Uzbekistan © 2007 DSS e cartografia Kohli, Berna.

Dal XVI sec. esistevano nel territorio dell'odierno U. dei principati (khanati), che tra il 1868 e il 1876 furono inglobati nell'Impero russo. Repubblica socialista sovietica autonoma dell'U. dal 1924, l'U. proclamò la sua indipendenza nel 1991 e fu riconosciuto dalla Svizzera lo stesso anno. Grazie alla sua posizione centrale, all'incrocio delle più importanti vie commerciali, la capitale Tashkent divenne la base di imprese sviz. in Asia centrale. Dal 1994 ospita l'ambasciata sviz., competente anche per il Kirghizistan. Dal 2002 l'ambasciatore dell'U. a Berlino è accreditato anche a Berna. Svizzera e U. fanno parte dello stesso gruppo di voto nell'ambito delle istituzioni di Bretton Woods. La Svizzera esporta in U. prodotti chimici, macchine e veicoli, e importa tessuti, metalli e oro; le esportazioni sono di gran lunga superiori alle importazioni (45 milioni contro 5,7 milioni di frs. nel 2008). L'utilizzo efficace delle risorse idriche e una migliore distribuzione dell'acqua potabile sono al centro della politica sviz. di sviluppo in U. All'inizio del XXI sec. vi risiedevano solo pochi Svizzeri (23 nel 2008), mentre si registrava un forte aumento di Uzbeki in Svizzera (268 nel 2008). I contatti culturali tra i due Stati si limitavano a una presenza artistica sviz. in U.

Riferimenti bibliografici

  • Documentazione del DFAE