de fr it

ErnstSchumacher

12.3.1926 Baden, senza confessione, di Schötz. Figlio di Joseph, musicista, e di Emmy Schnebli. (1957) Dorothea Christ, figlia di Lukas, pastore rif., abiatica di Jacob Wackernagel. Ha studiato chimica all'Univ. di Zurigo (dal 1945), dove ha conseguito il dottorato in chimica fisica (1951). Collaboratore dell'ist. di studi nucleari dell'Univ. di Chicago (1954-55), ha diretto il dip. di chimica inorganica e analitica dell'Univ. di Zurigo (1955-59), è stato libero docente di chimica inorganica e fisica (1956), professore straordinario (1957), professore ordinario e direttore dell'ist. di chimica inorganica dell'Univ. di Zurigo (1959) e professore invitato presso il Lawrence Radiation Laboratory di Berkeley (1962). Nel 1963, durante un corso all'Univ. di Zurigo, ha impiegato per la prima volta in Svizzera un proiettore eidophor a colori. In seguito è stato direttore di ricerca presso la sezione di fotochimica della Ciba a Marly (1964-71) e professore ordinario di chimica inorganica alle Univ. di Friburgo (dal 1968) e Berna (1972-91). Ha fatto parte del consiglio della ricerca del Fondo nazionale sviz. per la ricerca scientifica (1969-80) e della commissione per la tecnologia e l'innovazione (1983-96). La sua opera include ca. 150 lavori e brevetti in settori quali la separazione isotopica per termodiffusione, la datazione di meteoriti, la separazione radiochimica di terre rare e altri elementi, l'analisi di radicali liberi a bassa temperatura, i sistemi informativi fotochimici, la spettroscopia laser e gli esperimenti con fasci molecolari per la caratterizzazione di cluster metallici. È stato insignito del dottorato h.c. in scienze naturali dell'Univ. di Friburgo (1985) e del Politecnico fed. di Zurigo (1990).

Riferimenti bibliografici

  • H. Johannes, The History of the Eidophor, 1989
  • BaZ, 13.3.1991
  • C. Meyer, Der Eidophor, 2009
Link
Controllo di autorità
GND