de fr it

HenriDuquesne

Progetto di un piccolo panfilo armato di cannoni; disegno a matita (Staatsarchiv Bern, Atlanten 8, n. 27).
Progetto di un piccolo panfilo armato di cannoni; disegno a matita (Staatsarchiv Bern, Atlanten 8, n. 27). […]

1652, 11.11.1722 Ginevra, rif., di una fam. di Dieppe, cittadino di Berna e poi di Ginevra (1704). Figlio di Abraham, tenente generale delle armate navali, e di Gabrielle de Bernières. Françoise Bosc de la Calmette. Entrato nella marina reale nel 1666, divenne capitano di vascello nel 1675. Dopo la revoca dell'editto di Nantes (1685) si rifugiò nel Paese di Vaud, dove nel gennaio del 1685 aveva acquistato la baronia di Aubonne. Fece costruire il cortile interno del castello e nel 1701 vendette la baronia a Berna. Disegnò i piani del porto di Morges (1691-96) e delle navi per la flotta bernese. Il suo progetto del 1689 di fondare una colonia prot. nell'isola Bourbon (attuale isola della Riunione) venne bloccato da Luigi XIV. Spesso in dissidio con le autorità di Aubonne, nel 1701 si ritirò a Ginevra, dove i suoi figli furono allievi dell'Acc.

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 3, 196
  • P. Bloesch, «Die Schiffspläne im Berner Staatsarchiv», in BZGH, 1977, 37-66
  • Le Refuge huguenot en Suisse, cat. mostra Losanna, 1985, 78 sg., 120-122
  • MAS VD, 5, 1998, 117
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1652 ✝︎ 11.11.1722