de fr it

ReniMertens

Con Walter Marti, suo collaboratore e compagno, il 9.8.1988 in occasione del 41esimo Festival internazionale del film di Locarno © KEYSTONE/DELAY.
Con Walter Marti, suo collaboratore e compagno, il 9.8.1988 in occasione del 41esimo Festival internazionale del film di Locarno © KEYSTONE/DELAY.

8.4.1918 Zurigo, 25.9.2000 Zurigo, di Zurigo. Figlia di Alfredo Bertozzi, parrucchiere e fruttivendolo, e di Louise Sommacal. Hans-Walter M., linguista e giornalista. Dopo il diploma di commercio e la maturità a Zurigo studiò romanistica a Ginevra e Zurigo, conseguendo il dottorato. Durante gli studi (probabilmente nel 1945) creò un club di discussione, di cui fecero parte anche noti emigrati come Georg Lukács, Ignazio Silone, Cesare Zavattini e Bertolt Brecht. Insegnante e realizzatrice di programmi radiofonici, lavorò per la televisione sviz., sottotitolò film e tradusse fra l'altro Brecht e Max Frisch in it. Nel 1953 fondò con Walter Marti, con cui collaborò per diversi anni, la casa di produzione cinematografica Teleproduction (sciolta nel 1999). Cofondatrice dell'Ass. sviz. regia e sceneggiatura di film (1962), fu un'importante rappresentante del documentario sviz. (seconda metà del XX sec.), e fu tra le precorritrici del nuovo cinema sviz. Fino al 1993 realizzò con Marti una ventina di pellicole di grande suggestione per impegno sociopolitico e radicalismo formale, tra cui spicca in particolare Ursula oder das unwerte Leben (1966). Fu insignita di numerosi riconoscimenti, fra cui il premio cinematografico della città di Zurigo (1970).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Cineteca sviz., Losanna
  • I. Lambelet, R. Mertens, Walter Marti, cinéastes, 1989
  • Ciné-Bulletin, 11, 2000, 1-5
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Renata Bertozzi (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 8.4.1918 ✝︎ 25.9.2000