de fr it

OskarKollbrunner

26.3.1895 Hüttlingen, 14.3.1932 Hüttlingen, rif., di Hüttlingen. Figlio di Jakob, maestro incannatore, e di Anna Karolina Bachmann. (1922) Anna Aldrich Schultes. Dopo aver interrotto la formazione come insegnante elementare (1911-13), emigrò negli Stati Uniti. Nelle sue poesie (Wolkenkratzer und Schweizer Heimweh, 1925) e nei suoi racconti (Treibholz, 1927; Die Schenke des Mister Bucalo, 1927), dapprima nel solco dell'espressionismo e dal 1923 della Nuova oggettività, rielaborò sul piano letterario la misera esistenza di vagabondo condotta negli Stati Uniti fino al 1917. Le poesie "del Nuovo mondo" sono un significativo contributo alla lirica metropolitana in lingua ted. Collaboratore (dal 1917), poi socio e coredattore (dal 1925) della Amerikanische Schweizer-Zeitung, fu pure vicesegr. del consolato sviz. a New York (1919-21). Dopo la morte di sua moglie (1928), tornò a Hüttlingen e pubblicò il volume di poesie Geschenk der Stille (1929).

Riferimenti bibliografici

  • L. Spuler, «O. Kollbrunner (1895-1932)», in ThBeitr., 132, 1995, 195-201
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 26.3.1895 ✝︎ 14.3.1932