de fr it

AlexanderMayer

Menz. dal 1670 a Monthey, poi a Muraz (oggi com. Collombey-Muraz), 1710 Saint-Maurice, catt., della Svevia. (prima del 1670) Marie Moura, di Broc. Falegname ebanista, realizzò opere per parrocchie, com., nobili e notabili dello Chablais vallesano, per i governatori di Monthey, le sette decanie e l'abbazia di Saint-Maurice. Eseguì mobili domestici (bauli, armadi) e mobilio per edifici sacri, in particolare le coperture dei fonti battesimali delle chiese di Le Châble (1703-04) e Monthey (1707-08). Con suo figlio Jean-Pierre scolpì gli stalli in noce dell'abbazia di Saint-Maurice (1703-06), considerati il suo capolavoro. Artigiano di rara qualità nel Vallese e anche nella Svizzera dell'epoca, fu un esponente del tardo manierismo o del prebarocco ted.

Riferimenti bibliografici

  • NMS, 1983, 322-331
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1670 ✝︎ 1710