de fr it

Franz WilhelmGassmann

8.3.1845 Soletta, 8.4.1892 Sutz, catt., poi catt.-cristiano, di Soletta e Bienne. Figlio di Johann Mauritz, stampatore. (1872) Rosalie Balmer, figlia di Peter. Apprese l'arte tipografica dal padre, che nel 1850 aveva rilevato dal fratellastro Franz Joseph Amatus (->) una stamperia a Bienne. Quando il padre emigrò in America (1861), con l'appoggio della madre e dello zio rilevò l'azienda, che dal 1864 acquisì notorietà stampando orari di viaggio (Guide Gassmann, 1897). G. pubblicò inoltre con successo l'Amtsanzeiger di Bienne e Nidau, e nel 1871 affiancò al Seeländer Bote (in origine conservatore) il Journal du Jura, dando prova di attenzione per il bilinguismo di Bienne. Il suo mutamento di indirizzo politico su posizioni radicali si rifletté nel Tagblatt der Stadt Biel, da lui fondato nel 1863. Ebbe un ruolo notevole nella vita sociale e politica di Bienne, spec. come municipale e consigliere com., membro del Gran Consiglio bernese (1882-86) e cofondatore dell'Ass. patriottica bernese (1873, pres. 1881). Fu pres. della cassa malati generale (1872) e membro di direzione dell'azienda dell'acqua e del gas (1880); fece parte del consiglio scolastico del ginnasio propedeutico (1887). Esponente del movimento catt.-cristiano, presiedette la comunità catt.-cristiana di Bienne (1873 al 1892). Fu pres. centrale della Soc. del Grütli.

Riferimenti bibliografici

  • Der Katholik, n. 16, 1892, 130 sg.
  • F. Allimann-Laubscher, Die Gassmann von Solothurn und Biel, ms., 1968 (presso StABE)
  • W. e M. Bourquin, Biel, stadtgeschichtliches Lexikon, 1999, 155 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 8.3.1845 ✝︎ 8.4.1892