de fr it

Geymüller

Fam. originaria di Türkheim (Alsazia), che acquisì la cittadinanza di Basilea nel 1613 con Hans Georg (1629), e che con suo figlio Johann Georg nel 1668 entrò a far parte del Piccolo Consiglio. Fino all'inizio del XIX sec. i G. furono attivi principalmente come conciatori all'allume e pellicciai, e nel XVIII sec. anche come commercianti. Il ramo austriaco e nobiliare della fam. (von G.) risale a Johann Heinrich (1754-1824) e al suo omonimo nipote e figlio adottivo (1781-1848), nato Falkner, che dal 1810 detennero il titolo di cavalieri, e dal 1824 quello di baroni. Entrambi furono cotitolari della banca e casa commerciale Geymüller & Co (fino al 1804 Ochs & Geymüller), attiva a Vienna fino al 1842. Heinrich (->) fu uno dei maggiori storici dell'architettura e conservatori della sua epoca.

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 6, 184-186, 243-247; 12, 21-56
  • L. Welzl, Die Familie Geymüller, 1989