de fr it

ChristophDelz

3.1.1950 Basilea, 13.9.1993 Basilea, senza confessione, di Möhlin. Figlio di Josef, professore di filologia classica, e di Cornelia Roniger. Celibe. Studiò pianoforte e composizione a Basilea e Colonia. Pianista dall'ampio repertorio, D. compose 14 opere da camera, per pianoforte, gruppi musicali misti, orchestra e coro, ispirandosi soprattutto a fenomeni naturali (Siegel, per pianoforte, fiati e batteria opera 3; Die Atmer der Lydia, per orchestra opera 5), alla musica extraeuropea (Arbeitslieder, per coro e fiati opera 8), a quella antica (Johann Sebastian Bach: Quartetto per archi opera 7; Franz Schubert, completamento della sonata per pianoforte Reliquia D 840) e alla letteratura (Joyce-Fantasie, per soprano, pianoforte, armonium e coro opera 13). Creò il concetto di "transcomposizione" per designare la fedele riproduzione di fenomeni acustici mediante strumenti musicali tradizionali.

Riferimenti bibliografici

  • U. Rauchfleisch (a cura di), C. Delz (1950-93), 1998 (con elenco delle op.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.1.1950 ✝︎ 13.9.1993