de fr it

GiovanniMolteni

30.8.1898 Cantù (Lombardia), 12.6.1990 Sorengo, catt., cittadino it. Figlio di Giuseppe, commerciante di vini, e di Adelaide Arrigoni. (1954) Giovanna von May. Si formò da autodidatta sotto la guida del pittore Ugo Bernasconi. Verso il 1923 si stabilì a Milano, dove frequentò Carlo Carrà, Arturo Martini, Mario Sironi e Arturo Tosi, importanti esponenti del Novecento it. Nel 1928 si unì alla spedizione del dirigibile Italia al polo nord, guidata dal comandante Umberto Nobile. Realizzò dipinti ispirati ai paesaggi polari e dal decennio 1940-50 si dedicò con successo all'acquerello prediligendo il paesaggio e il nudo femminile. Dal 1959 risiedette a Massagno e, dopo un periodo in Normandia (1964-66), si stabilì a Gentilino. Espose regolarmente in Italia, Svizzera e Francia.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio Molteni presso MVdC
  • G. Molteni (1898-1990), cat. mostra Bellinzona, 1998
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.8.1898 ✝︎ 12.6.1990

Suggerimento di citazione

Martinoli, Simona: "Molteni, Giovanni", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 05.12.2008. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/045622/2008-12-05/, consultato il 01.12.2020.