de fr it

AlessandroLaghi

1550 Lugano, 19.3.1613 Linz, di Lugano. Discendente da una fam. del ceto dirigente luganese. Studiò a Pavia (1571), a Friburgo in Brisgovia (1571-73) e al collegio Germanico a Roma (1573-80), conseguendo i dottorati in lettere (1571), filosofia (1580) e teol. (1582). Fu canonico a Basilea (1576), arcidiacono della cattedrale di Como, arciprete di Lugano (1581), protonotario apostolico (1585) e delegato dei cant. catt. a Roma (1584-1586, 1606). Nel 1586 divenne titolare di una cattedra all'Univ. di Vienna (rettore nel 1587 e 1589). Cappellano personale dell'arciduca Ernesto d'Austria, fu nominato abate del convento cistercense di Wilhering (Austria superiore) nel 1587. Dopo il consenso di papa Clemente VIII al cambiamento d'ordine, L. divenne abate dei conventi benedettini dell'Austria superiore di Garsten (1599) e di Kremsmünster (1601); quest'ultimo divenne durante il suo mandato un importante centro culturale. Strenuo difensore della fede catt., fu tra i fondatori del convento dei cappuccini di Linz (1606). Svolse inoltre incarichi di consigliere per gli imperatori Rodolfo II e Mattia. Per il suo impegno in campo religioso, culturale e diplomatico, fra il 1610 e il 1612 i cant. catt. e la corte imperiale si fecero promotori della sua nomina a cardinale, ma L. morì prima di ottenere la dignità cardinalizia.

Riferimenti bibliografici

  • HS, II/1, 130
  • E. Blumenthal, «Alexander a Lacu, un luganese abate del convento benedettino di Kremsmünster in Austria», in BSSI, 1975, 88-90
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1550 ✝︎ 19.3.1613
Classificazione
Religione (cattolicesimo)