de fr it

Jean-LouisRichter

24.10.1769 Ginevra, 23.12.1840 Parigi, rif., di Ginevra. Figlio di Jean Jost, maestro incisore, e di Françoise Nicolarde Pellaton. Celibe. Attivo nell'esercito franc. dal 1792, iniziò la sua carriera militare come capitano dei dragoni nella legione degli Allobrogi e partecipò alla maggior parte delle campagne del Consolato e dell'Impero. Fu capo degli squadroni (1798), maggiore (1803), colonnello (1806) e generale di brigata (1811). Fu comandante in capo a Longwy (Lorena) durante i Cento giorni, poi comandante del Dip. della Mosella nel 1815. Mantenuto in quest'ultima funzione da Luigi XVIII, divenne luogotenente del re (prima classe) a Metz nel 1817. Congedato nel 1827 con il grado di tenente generale, dal 1831 al 1832 fu reintegrato nel quadro della riserva come maresciallo di campo. Fu insignito dei titoli di barone dell'Impero (1808) e commendatore della Legion d'onore (1825).

Riferimenti bibliografici

  • G. Six, Dictionnaire biographique des généraux et amiraux français de la Révolution et de l'Empire, 2, 1934, 370
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.10.1769 ✝︎ 23.12.1840
Classificazione
Politica (1790-1848)