de fr it

AugustSchmid

30.7.1877 Diessenhofen, 16.1.1955 Zurigo, rif., di Basadingen e Diessenhofen. Figlio di Joseph, veterinario, e di Mathilde Keller. (1930) Sophie Agnes Wiederkehr, figlia di Bernhard Anton. Seguì una formazione di pittore alla scuola di arti applicate di Zurigo (1893-95), a Parigi (1896-98) e a Monaco di Baviera. Restauratore dal 1903, lavorò tra l'altro alla facciata della casa Zum Ritter a Sciaffusa. Come affrescatore si distinse per le sfumature di colori, per esempio nel palazzo del Consiglio di Appenzello. Fu uno scenografo e regista particolarmente sensibile alle scene di massa nei teatri popolari e nei Festspiele. Rappresentò l'Urgötz di Johann Wolfgang von Goethe a Diessenhofen (1908) e Il gran teatro del mondo di Pedro Calderón de la Barca a Einsiedeln (1930). Fu autore dei volumi su Sciaffusa (1918) e Turgovia (1928, con Hermann Walder) della collana La casa borghese nella Svizzera. Presiedette la Soc. sviz. di studi teatrali (1930-32) e la sezione sciaffusana dell'Heimatschutz.

Riferimenti bibliografici

  • Thurgauer Zeitung, 30.7.1947
  • NZZ, 19.1.1955
  • Schaffhauser Magazin, 1982, fasc. 1, 27
  • KLS, 2, 855 sg.
  • DTS, 1613
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.7.1877 ✝︎ 16.1.1955

Suggerimento di citazione

Trösch, Erich: "Schmid, August", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 15.08.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/046235/2011-08-15/, consultato il 21.10.2020.